mercoledì 4 gennaio 2017

Presentazione opera BELLO E MALEDETTO, di Daniele Sbaraglia

Presentazione opera
BELLO E MALEDETTO
di Daniele Sbaraglia

Genere: Narrativa - Romanzo

Dove comprarlo: Amazon
                              Ibs
                              La Feltrinelli

Perchè comprarlo:
Il romanzo andrebbe letto perché, è una storia di vita quotidiana che almeno in alcune parti rappresenta la vita di ogni uno di noi. Il romanzo mette in luce le  innumerevoli difficoltà che si incontrano nella vita, parla di amori impossibili, per le donne, la vita, per la libertà.

Trama:

E’ la storia della vita di Shon, un ragazzo presto chiamato a diventare uomo, con  un’adolescenza difficile, segnata dalla separazione  dei genitorie da un rapporto conflittuale con la madre.

Incapace di imbrigliarsi in rapporti duraturi, dopo qualche avventura intensa,vissuta a Roma, sua città natale, l’incontro con Simona sembra fargli conoscere finalmente l’amore. Questo lo porterà a laurearsi in medicina, a specializzarsi in neurologia e neurochirurgia e a diventare padre.

Controversa è la figura del dottor Spicchi, nuovo compagno della madre, che lo aiuterà nel suo percorso di specializzazione e successivamente nella sua carriera di neurochirurgo.E’ proprio in sala operatoria che Shon conosce e comincia a frequentare Alice, una donna in gamba indipendente e votata alla carriera. Inevitabilmente, ciò comporterà la crisi con Simona e un nuovo capitolo con il rapporto più “aperto” con Alice.

Sensibile e riflessivo, nel frattempo Shon conosce la morte in sala operatoria e il dramma che questo comporta per i parenti dei pazienti che non ce la fanno. Questo non gli impedisce però di proseguire con successo nella sua carriera e di girare il mondo con Alice per convegni di medicina. Costantemente alla ricerca di nuove esperienze, proprio durante uno di questi convegni a Miami, Alice e Shon conosceranno anche “l’amore circolare” con un’altra coppia conosciuta in loco.

Dopo dieci anni di carriera da neurochirurgo, Shon diventa un ricco uomo di successo ma ciò intralcia il rapporto con Alice aumentando la distanza fra i due.

L’incontro con Susan, una prostituta “in servizio” sulla strada che Shon percorre ogni giorno, aprirà tutto un nuovo capitolo. Shon la riscatterà e fuggirà in Francia con lei presso Francesco, un suo amico che ha lasciato l’Italia in cerca di lavoro. Ma il passato di Susan li seguirà fino al tragico epilogo della loro intensa storia d’amore.Rimasto nuovamente solo, Shon, attraverserà un periodo difficile arrivando ai margini del suicidio.

La sua forza d’animo, la voglia di “non mollare mai” ed il suo “amico mare” lo aiuteranno a riprendersi, deciderà infatti di trasferirsi ai Caraibi in cerca di un nuovo inizio. Qui conoscerà il vecchio Misan che lo porterà a fare un'esperienza al limite del “normale” su un’isola deserta. Misan lo aiuterà nel suo percorso di recupero e crescita e gli insegnerà a guardare la vita “con i suoi veri occhi”.

La voglia di ricominciare lo porterà a tornare a Roma e ad aprire un ristorante dal nome evocativo dove, un giorno, scoprirà di avere anche una figlia, Axia, nata da una relazione occasionale con  Eleina una delle tante stagiste.Questa rivelazione  spingerà Shon a riflettere sulla sua vita e, forgiato nell’animo dall’esperienza di Misan, cercherà di porre rimedio al suo passato facendo qualcosa per il prossimo, ed in particolare per i bambini abbandonati.

Sarà però il ricongiungimento con il figlio Luca, ormai sposato con figli, a risvegliare in Shon la sua voglia di libertà e indipendenza. La visione di lui come nonno che vive a casa con il figlio è troppo per lui, incapace di mantenere radici. Shon non resisterà e fuggirà di nuovo verso il mare…
 

Nessun commento:

Posta un commento