domenica 12 novembre 2017

Presentazione opera: CONTRATTI DI AFFETTO, di Isidoro Malvarosa



Presentazione opera:
di Isidoro Malvarosa
Genere: Narrativa, racconti

Dove comprarlo: Amazon 
                               Ibs
                              La Feltrinelli


Perché comprarlo:
Per lasciarsi prendere dalla prosa scorrevole e ritmata, scendere sulle pagine come sul fondo di una piscina. Poi tornare a respirare. Per la forma particolare del testo: le parole di lui a destra, quelle di lei a sinistra, la storia al centro del foglio. Per le illustrazioni, tavole immaginifiche e completamente integrate nel testo Una lettura agevole, ma profonda; una distribuzione del testo che ricorda quella della messaggistica social. Delle storie che ti sembrerà impossibile possano durante così poco e che eppure ti hanno rapito per minuti interi. Ideale da leggere in treno, sui mezzi in viaggio; da leggere a pezzi, da rileggere magari senza rispettare l’ordine. Una successione di situazioni intime, pensieri universali e aforismi che rimangono impressi.


Trama:
Dieci racconti, dieci storie brevi giocate sul filo dell’emozione e dell’alienazione. Contratti di affetto: un universo dominato dalla temporaneità dei sentimenti e dagli accordipre-sentimentali. Dare per avere, non concedersi del tutto, stabilire prima i patti, attenersi a quanto stabilito nelle carte. Due protagonisti che si muovono quasi sempre in un ambiente domestico ovattato: tra cucine disordinate e camere da letto ormai fredde, dentro cabine armadio che prendono vita e diventano ‘inermi spettatrici degli eventi’. Un uomo e una donna davanti a bivi epocali, messi di fronte a delle scelte, fotografati quasi sempre sul finire di una storia d’amore. Due figure contemporaneamente presenti e assenti a loro stesse, due pianeti andati ormai molto oltre la loro rotta di collisione. Resta da raccogliere i pezzi e provare ad uscirne con classe e dignità, resta da conservare quello che c’è stato oppure provarci una volta ancora? Rimane un’alba da inseguire, un giorno che forse porterà consiglio, un orizzonte nuovo che già si staglia oltre la testiera del letto dei due amanti.

mercoledì 26 luglio 2017

Presentazione opera: LE COSE CHE ANCORA NON SAI, di Maricla Pannocchia



Presentazione opera:
LE COSE CHE ANCORA NON SAI
di Maricla Pannocchia
Genere: Narrativa, sociale

Dove comprarlo: Amazon
                              Ibs
                              La Feltrinelli
                             
                             
Perchè comprarlo:
Perche' oggigiorno siamo presi da una vita che va di corsa e spesso dimentichiamo il valore delle piccole cose e tutte le fortune che abbiamo. Incontrare una ragazzina malata di leucemia e vedere il mondo attraverso i suoi occhi aiutera' i lettori a sentirsi piu' grati per tutto quello che hanno e a non arrendersi davanti alle difficolta.


Trama:
Un inno alla vita. Soffermandosi sul piacere delle piccole cose, e su ciò che conta davvero.Allyson Boyd e Coleen Hameldon hanno sedici anni, vivono a Glasgow ma, nonostante siano compagne di scuola, si sono rivolte la parola raramente. Le loro vite cambiano quando Coleen si ammala di leucemia e Allyson si offre per portarle i compiti in ospedale. Quello sara' il primo passo per la nascita di una delicata, importante amicizia che si sviluppa in contemporanea all'avanzare della malattia di Coleen e al piccolo, tranquillo mondo di Allyson che viene messo sottosopra.
Nelle vite delle ragazze entrano parole come chemioterapia, effetti collaterali, trapianto di midollo osseo ma entrambe riescono a trovare quel coraggio che non credevano di avere. Il coraggio per trovare se stesse, per continuare a ridere, a lottare e a vivere la vita ogni singolo secondo.
Un romanzo narrato a due voci che accompagna nell'eta' adolescenziale quando questa viene scombussolata dall'arrivo di una grave malattia. Per ricordare che la vita e' un dono prezioso e per aiutarci a trovare la forza di essere noi stessi e di guardare sempre avanti, nonostante le difficolta'.


martedì 25 luglio 2017

Recensione del giorno: "PRIMA CHE IL TEMPO NE CANCELLI LE ORME" di Lucrezia Maggi



Di Lucrezia Maggi
Editore Print Me, 2016 (seconda edizione), pag.83

Genere: narrativa

Dove comprarlo: Amazon
                             Ibs
                             La Feltrinelli



Un libro che vuole essere uno scritto di denuncia e al tempo stesso una forma di saluto ad una madre che è andata via troppo presto e troppo in fretta. E’ un piccolo libro che narra una storia di poco più di 20 giorni, eppure è una storia lunga una vita, come ogni rapporto tra una madre e i suoi figli. Purtroppo è anche una storia di mala sanità, di una morte non spiegata, in cui dubbi e responsabilità si incontrano e si scontrano senza venire mai a capo della verità, tanto desiderata dalla scrittrice. E’ per questo che non si riesce a dare un nome al dolore, che non si riesce ad elaborare un lutto che è considerato ingiusto e immeritato. Facilmente la nostra autrice, come spesso accade, non avrà mai una risposta e non otterrà mai giustizia, ma questo libro, intimo e delicato, forse può essere di aiuto a chi ha vissuto la stessa storia, a chi ha perso qualcuno inspiegabilmente dentro un reparto ospedaliero, e spero sia da monito a molti camici bianchi, a volte poco attenti, superficiali, perché ricordino che i pazienti curati ogni giorno, sono legati a famiglie speranzose che in quel camice ripongono tutta la fiducia possibile.

Presentazione opera: DALLE CENERI E DAL SANGUE, di Federico Ciaccio


Presentazione opera:
DALLE CENERI E DAL SANGUE
di Federico Ciaccio
Genere: Romanzo storico


Dove comprarlo: Amazon

                              Ibs
                              La Feltrinelli
      
                       
Perchè comprarlo:
Dalle ceneri e dal sangue" è un testo che fa riferimento al sentimento di RINASCITA che ciascuno di noi custodisce nel profondo del cuore. Quante volte abbiamo pensato di voler ricominciare da capo, da zero? Ripartire per ricostruire quella che è la nostra vita, cominciando dalle cose di tutti i giorni. Dobbiamo accettare le sfide. Dobbiamo essere veramente pronti a voler rischiare il tutto per tutto per migliorare la nostra condizione.
Chi lo leggerà, potrà scoprire una storia originale e agile da leggere.

Trama:
La storia si apre con la morte di Alessandro Magno. Da spettatori si assiste alla fine del giovane sovrano macedone al cui capezzale si sono riuniti amici, consiglieri e amanti.  Quando Alessandro muore, lascia cadere in terra un anello pregiato che, scivolando sul pavimento, finisce nelle mani del suo grande amico Tolomeo. Con un salto, si viene catapultati ad Alessandria d’Egitto nel 30 a.C. Questa volta a morire è Cleopatra, l’ultima regina di una lunga dinastia, quella dei Tolomei. Ottaviano, futuro primo imperatore di Roma, la raggiunge che è ormai morta. Le sfila l’anello che porta al dito. Lo stesso che secoli prima venne raccolto dal capostipite della dinastia e amico di Alessandro.
Dopo di che, con un salto temporale, la scena si apre a Roma nel 1300 circa. Una donna come tante sta dando alla luce la propria creatura. Il bambino si chiama Nicola di Lorenzo, detto Cola di Rienzo. Cresce sano e forte. Gli piace studiare e passare le giornate in compagnia del fratello Franceschetto e dei suoi amici. È insieme al fratello che Cola sogna una nuova Roma che possa rinascere dalle proprie rovine. Le famiglie nobili di Roma infatti, spadroneggiano in città applicando una sola legge: quella del più forte. Ed è a causa di queste prepotenze ed ingiustizie che un giorno, il fratello di Cola, viene assassinato da alcuni membri della famiglia Colonna in compagnia di un uomo misterioso, noto a tutti come Malaspina. Proprio questi, che è venuto in possesso dell’anello sottratto al fratello di Cola che lo aveva trovato lavorando sulle mura Aureliane, informa Stefano Colonna il Vecchio, il capostipite di un ramo della famiglia nobiliare, di essere in possesso di quel prezioso oggetto che era appartenuto agli imperatori di Roma.
Cola, disperato si chiude in se stesso fino a quando, dopo la morte della madre, viene mandato dal padre ad Anagni da uno zio di lui. Nel frattempo a Roma,  i baroni continuano a farla franca rimanendo impuniti. Nessuno è in grado di contrastarli, il Papa, Clemente VI, è ad Avignone in Francia. Dunque Roma è sola. Ma quel giovane ragazzo di nome Cola aveva in mente un progetto: vendicare il fratello e perché no, far risorgere Roma “dalle ceneri e dal sangue”. Torna a Roma ormai giovane uomo ed è desideroso di lasciarsi il passato alle spalle. Lui forse è cambiato, ma Roma no di certo. La situazione è la stessa di quando era ragazzo. E così dunque, dopo aver fatto uno strano sogno e aver potuto conferire col Papa in persona, cercherà in tutti i modi di vendicare il fratello e di far risorgere Roma. Il sogno di Cola lo porterà così, assieme ai suoi amici di un tempo, a vivere un’avventura che nessuno di loro, amici di vecchia data, avrebbe mai osato immaginare. I baroni infatti, primi fra tutti i Colonna, gli metteranno i bastoni fra le ruote. Desiderano regnare su Roma dai palazzi del Palatino. In quegli stessi, dove secoli addietro, vivevano gli imperatori della città eterna. E per fare questo hanno un asso nella manica: l’anello che anni prima avevano strappato dalle dita del fratello di Cola di Rienzo. Contro tutto questo e contro il suo stesso passato Cola dovrà fare i conti. E lui sa bene, che una volta che il sogno è divenuto realtà, rischia tutto.


mercoledì 17 maggio 2017

Presentazione opera:TORNO DA TURISTA!, di Fabrizio Ciccarelli

Presentazione opera:
TORNO DA TURISTA!
di Fabrizio Ciccarelli
Genere: Saggistica - Attualità

Dove comprarlo: Amazon
                              Ibs
                              La Feltrinelli

Perchè comprarlo:
Il libro "Torno da Turista!" ha il merito e lo scopo di sensibilizzare e informare quanti, ignari di ciò che sta accadendo, potranno fare la differenza in una lotta che non può essere portata avanti con le armi della violenza, ma con quelle della conoscenza.


Trama:
Paesaggi incantevoli e patrimonio culturale, questi potrebbero essere gli elementi su cui puntare per far spiccare il volo alle regioni meridionali del nostro paese, ma le ali dello sviluppo e del progresso sono ancora bloccate nella morsa della criminalità organizzata.
Quali sono le origini della 'ndrangheta, della mafia e della camorra? Quali i loro metodi di azione e le strategie di sostentamento? Come mai gli schemi mentali che le supportano continuano a essere vivi? 
L' unico strumento per spezzare i lacci che soffocano la società è la cultura. Rispondere a queste domande è ormai un' urgenza.