giovedì 21 luglio 2016

Presentazione opera LA BILANCIA DEI MONDI DIVISI, di Veronica C. Aguilar

Presentazione opera
LA BILANCIA DEI MONDI DIVISI
di Veronica C. Aguilar

Genere: Gotico, urban fantasy

Dove comprarlo: Amazon
                             Ibs
                             La Feltrinelli

Perchè comprarlo:
La bilancia dei Mondi divisi, va letto perché pur trattandosi di opera di fantasia racconta quello che si prospetta del nostro mondo attuale, soprattutto la perdita del suo equilibrio. Quest'ultimo infatti è l'argomento dominante della saga, di cui "Riflessi diversi" ne è il primo capitolo. Dopo il caos, come è possibile tornare all'equilibrio iniziale?

Trama:
Sara Kilshore è un’adolescente che, dopo la perdita dei genitori, viene attaccata da una creatura misteriosa che solo lei sembra in grado di poter vedere. Per questo motivo, una volta a settimana, si reca nello studio di Isac, il suo psicologo. La sua famiglia, morta in strane circostanze, le ha fatto credere di avere un disturbo della memoria, causato da una caduta accidentale, ma l’incontro con Tobia la catapulterà in un mondo che pensava essere frutto della sua immaginazione e di cui ignorava l’esistenza. Demoni, spiriti e strane creature sono reali e le danno la caccia.  Si affida a Tobia, l’unica persona che sembra crederle. Nemmeno il suo amico Daniele e suoi tutori l’ascoltano, la credono malata. Un viaggio a New York e l’incontro con la zia Claire, faranno chiarezza nel suo passato, facendole prendere atto che il destino dell’umanità è nelle sue mani. In passato qualcosa è andato storto e alcune anime malvagie vagano sulla terra. Il compito di Sara è rintracciarle e farle tornare da dove vengono. Tre mondi, tre porte, tre guardiani e tre chiavi. Queste sono le cose che le serviranno per ristabilire l’equilibrio tra tre dimensioni diverse. Un intreccio tra passato, futuro e presente, costringerà la protagonista a superare molte prove di coraggio e di forza, ma soprattutto la porteranno ad affrontare la lotta più difficile: quella contro se stessa.


Nessun commento:

Posta un commento