mercoledì 20 luglio 2016

La recensione del giorno: "FIGLI DELLO STESSO FANGO" di Daniele Amitrano

FIGLI DELLO STESSO FANGO
di Daniele Amitrano
13Lab Editore, 2016, pag.200
Genere: romanzo

Dove comprarlo: Amazon
                           Ibs
                           La Feltrinelli

Consigliato a: ragazzi, genitori, insegnanti, operatori sociali.

Un libro intenso quello di Daniele Amitrano, capace di scendere nella profondità dell'animo umano e leggerne le complessità, senza paura del buio, del male, del fango che può avvolgere chiunque non abbia abbastanza forza da resistere ad alcune pericolose tentazioni. Andrea è il giovane protagonista che, raggiunto il successo a Milano, lascia per un breve periodo il suo lavoro da giornalista nella grande città per tornare nella provinciale Formia, dove è cresciuto e dove intende indagare sulla morte dell'amico Jack. Qui partirà un lungo flashback durante il quale rivivrà tutte le sue avventure adolescenziali, l'amore per Nancy, la difficoltà di avere un fratello con una malattia mentale, la fascinazione del gruppo, con le sue regole non scritte e le continue tentazioni di trasgredire, di superare il limite. Il finale è quello che non ti aspetti, ma conclude positivamente la storia e rende giustizia anche a chi sembra apparentemente un personaggio secondario, chiuso nel suo ambiente protetto. Vi consiglio di leggerlo, la droga è un argomento ancora tristemente attuale e solo conoscendo alcune realtà, senza chiudere gli occhi, senza pensare che siamo troppo lontani ed estranei da quell'ambiente, potremo divenire consapevoli e fare la nostra parte per la risoluzione di questa piaga sociale. Il linguaggio è fluido, giovanile, si consiglia la lettura ai ragazzi e la discussione in gruppo.


Nessun commento:

Posta un commento