martedì 21 giugno 2016

Recensione del giorno: "LA MENTE NON OSCURA" di Gianluca Giusti

LA MENTE NON OSCURA
Gianluca Giusti
Edizioni Epsil, 2015, pag.245
Genere: divulgazione scientifica

Compralo qui

Consigliato a: studenti di medicina, neuroscienze, psicologia, medici e affini, curiosi del cervello e della mente, diplomati alle prese con i test di ingresso universitario, chi crede che il nostro cervello funzioni solo al 10% delle sue possibilità, chi non crede a questa storia del risparmio energetico.

A due anni dalla pubblicazione di OscuraMente, Gianluca Giusti ci delizia con un'opera scientifica per tutti i lettori, più o meno esperti in materia "neuro". Ha il dono di utilizzare termini scientificamente corretti senza essere pesantemente accademico, è comprensibili ai lettori giovani come a quelli più esperti. Troverete spiegazioni sui meccanismi della memoria, della persuasione, della coscienza, della meccanica quantistica, oggi tanto in voga. Il suo maggiore pregio è la capacità di alternare nozioni scientifiche ad aneddoti o esempi che spaziano da momenti di vita quotidiana al cinema allo sport, rendendo tutto di facile comprensione. Piacerà ai non esperti del settore e fortunati gli studenti universitari che decideranno di leggerlo prima di imbattersi in pesanti volumi di neuroscienze, ma piacerà anche a chi questi tomi li ha dovuti affrontare (io per esempio) e non può che chiedere all'autore perché solo oggi ha deciso di scrivere questo libro così prezioso. Titolo e immagine di copertina ci rimandano all'idea che, seppure vogliano farci credere che il cervello e la mente siano inesplorabili, una buona parte di questi misteri può essere svelata, affidandoci alle scienze riconosciute, rimanendo sempre in bilico fra ciò che conosciamo e i misteri che ancora avvolgono la completa conoscenza della nostra mente.

1 commento: