martedì 29 dicembre 2015

La recensione del giorno: "Corsie ad ostacoli" di Ario Gnudi

CORSIE AD OSTACOLI
STRALCI DI SANITA' BOLOGNESE
di Ario Gnudi
Casa Editrice Persiani, 2015, pag.240
Genere: narrativa italiana

Ario Gnudi ci presenta l'atteso sequel di "Anelli di fumo", un'autobiografia semiseria che alle vicende lavorative e personali dell'autore alterna fatti storici della nostra Italia con incursioni musicali e persino cinematografiche. Forse vuole essere un libro di denuncia, ma sicuramente si esprime con un garbo ed eleganza che solo un camice bianco possiede. Il nostro autore è un Medico Veterinario con una brillante quanto insolita carriera nel sistema sanitario nazionale, molto più a contatto con il mondo degli umani che con il mondo animale, come magari ci si aspetterebbe. La passione per questo mestiere e la dedizione ai pazienti, spesso si scontrano con gli impegni politici e amministrativi che un ruolo dirigenziale comporta e il dottore della nostra storia deve essere capace di vestire il ruolo di mediatore fra le figure politiche del luogo o di un contabile in grado di ridurre le spese, senza dimenticare il compito di padre alle prese con la separazione dalla madre delle sue figlie e ciò che più gli interessa: il benessere dei suoi pazienti, a volte vittime di un gioco di poteri forti e pedine di una burocrazia senza scrupoli. Una lettura leggera, a tratti divertente, il linguaggio non è accademico o burocratese ed è fruibile a tutti.



Nessun commento:

Posta un commento