domenica 18 ottobre 2015

Storia di una ladra di libri, di Markus Zusak

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI
di Markus Zusak
Editore Frassinelli, 2014, pag. 563
Genere: Romanzo

Se avete amato “Il diario di Anna Frank” e deciderete di leggere questo libro, forse vi sentirete colpevoli di tradire la memoria di una vostra eroina a favore di questa ladra di libri. Alla fine scoprirete che leggere la storia di Liesel, come quella di Anna, significa entrare nel terribile periodo dell’Olocausto con l’innocenza e la fierezza di una ragazzina che difende a tutti i costi i suoi tesori, i libri che ruba, perché sono futuro, conoscenza, testimonianza e libertà. Una ragazzina tedesca, già questa è una novità, la cui storia è narrata da una protagonista molto originale, la Morte, e questo contrasto dolce/amaro rende perfettamente il desiderio narrativo dello scrittore: alternare la normale quotidianità di una ragazzina che va a scuola, fa amicizia, si innamora, apprende dal padre la passione salvifica per la lettura, all’orrore della guerra, la paura e l’orgoglio di nascondere un ebreo in casa. I libri rimangono i protagonisti principali, odiati dai tedeschi ma al tempo così importanti da custodire perché “le parole sono vita”.

Nessun commento:

Posta un commento